Sappiamo bene che il nostro ambiente soffre dall’uso improprio delle risorse energetiche disponibili ed attivarsi per rallentare questo processo distruttivo non è sempre facile e economico.

In IBIS crediamo fortemente che la riduzione degli sprechi di risorse (energia, acqua, gas) vada azzerata sia con le semplici scelte quotidiane, che l’azienda pretende vengano seguite anche dai propri dipendenti, sia adottando sistemi di utilizzo delle risorse naturali che abbiamo a disposizione.

La nostra società utilizza un impianto fotovoltaico, installato sull’intera copertura dello stabile, che fornisce oltre 52 kW di energia elettrica utilizzando la luce solare. L’energia elettrica prodotta viene utilizzata, se pur in modo molto limitato, per alimentare i nostri servizi interni mentre l’esubero prodotto viene riversato nella rete e reso disponibile per altre utenze.

Per contrastare l’impatto del sole, specialmente nei mesi estivi, tutte le nostre vetrate sono state schermate per abbattere fino all’88% i raggi UV che generano, tramite l’irraggiamento sulle superfici, calore; ciò consente una notevole riduzione dell’utilizzo dell’impianto di climatizzazione.

Un ulteriore passo importante nel contrasto del consumo energetico è stata la completa sostituzione di ogni fonte luminosa, fluorescente o ad incandescenza, con plafoniere LED sia negli uffici e zone comuni, sia nei reparti produttivi; oltre al notevole miglioramento visivo si stimano riduzioni dei consumi di oltre il 45% rispetto alle fonti luminose convenzionali. Un importante investimento che riteniamo possa dare benefici nel prossimo futuro.

La gestione dei rifiuti avviene seguendo scrupolosamente i protocolli previsti dai regolamenti comunali suddividendo quindi gli scarti di produzione secondo i criteri imposti; tutti i materiali non raccolti dal servizio comunale vengono debitamente stoccati in una zona dedicata nell’azienda e conferiti, ad intervalli quadrimestrali o semestrali, ad aziende di smaltimento specializzate.

Forse piccoli gesti ma che perseguono la nostra politica aziendale ed il nostro modo di trattare l’ambiente in cui viviamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su